Jesolo

STORIA

Logo JesoloFaro JesoloJesolo ebbe origine al tempo dei Romani: era infatti una scalo di sosta per le imbarcazioni mercantili, che, soprattutto durante l’inverno, cercavano riparo dai venti gelidi. Il suo nome deriva dal latino Equilium, ovverosia città dei cavalli, per l’allevamento dei quali erano noti gli abitanti del luogo, popolazione paleoveneta. I paleoveneti permisero ai romani di stabilirsi pacificamente nell’odierno Veneto offrendo loro aiuto contro la costante minaccia costituita dai Goti.
Con i romani cominciarono i primi lavori di bonifica e contenimento delle acque. La laguna costituì in seguito un luogo di rifugio per gli abitanti della pianura durante le invasioni dei barbari, dato che le isole erano una specie di “fortezza naturale”. Molti, poi, furono i lavori attuati dalla Repubblica di Venezia per direzionare e contenere il fiume Piave.
Con la conquista napoleonica però Jesolo venne abbandonato di nuovo alla laguna e solo dopo la sconfitta di Napoleone gli Austriaci costituirono un consorzio per favorire il miglioramento dei territori lagunari.
In seguito, tra il 1920 e il 1930, furono introdotte le prime coltivazioni di frumento, granoturco, barbabietola da zucchero, alberi da frutto e poi vigneti. Durante lo stesso periodo nacquero i primi stabilimenti per le cure elioterapiche, i primi alberghi e ristoranti: lo sviluppo segnò una battuta d’arresto con lo scoppio della seconda Guerra Mondiale ma, tornata la pace, la ripresa partì a ritmo sempre più veloce. A partire dalla seconda metà degli anni Novanta vi fu un rilancio urbanistico che permise la costruzione di decine di nuove strutture ricettive ed una verticalizzazione degli edifici (“torri”).

 

COLLOCAZIONE GEOGRAFICA

Il territorio si estende lungo la costa veneziana, su una zona pianeggiante che si affaccia sul Mar Adriatico ed è orlato dalla laguna e dai fiumi Sile (ad ovest) e Piave (ad est); la stragrande maggioranza delle aree urbanizzate della città si trovano su una sorte di “isola” delimitata dai due fiumi e dal canale artificiale Cavetta.

 

LA CITTA’

Spiaggia Jesolo LidoJesolo è ora la spiaggia italiana dell’Adriatico più rinomata dopo Rimini ed è situata a soli 10 km dalla magica Venezia, raggiungibile facilmente con i mezzi pubblici. E’ un autentico paradiso dei turisti, con un litorale di circa 15 chilometri, negozi, parchi giochi, luna park, piscine, percorsi in pineta, hotel, Golf Club- 18 buche, Luna Park e spettacoli ed intrattenimenti serali e notturni d’ogni genere in via Bafile, la più lunga isola pedonale d’Europa, e nelle 16 Piazze che si alternano in questo pirotecnico lungomare.
A partire dalla seconda metà degli anni Novanta l’amministrazione comunale ha lanciato un ambizioso programma di rilancio urbanistico, comunemente noto come “Master Plan”, realizzato da Kenzo Tange. Se tutti i progetti attualmente approvati (o di prossima approvazione) vedranno la luce, lo skyline della costa (Lido di Jesolo) cambierà radicalmente, avviando una verticalizzazione urbana che non trova altri riscontri in località similari italiane. Tra progetti già ultimati o in fase di realizzazione, molti nati da architetti di fama internazionale, ricordiamo:

  • Aquileia Tower (22 piani) che con il suo tetto a vela è diventata l’edificio più alto del nord-est d’Italia; progetto di Carlos Ferrater
  • Torri di Piazza Drago (due torri di 24 piani ciascuna) – in costruzione
  • Jesolo Lido Tower (24 piani, in attesa approvazione)
  • Jesolo Lido Condominium (due torri di 14 piani ciascuna, in attesa approvazione)
  • Merville – Casa Nel Parco (22 piani), progetto di Gonçalo Byrne
  • Il Veliero (9 piani) – già realizzata
  • Bafile 360 (10 piani) – già realizzata
  • Termini Beach Hotel (8 piani)
  • Jesolo Lido Village, progetto di Richard Meier
  • Orient35, progetto di Aurelio Galfetti

Gli abitanti sono circa 24.600 ma durante la stagione estiva Jesolo può raggiungere una popolazione giornaliera di 500.000 abitanti tra turisti e pendolari. Nonostante esista ufficialmente un’unica città, in realtà nel corso degli anni Jesolo si è “sdoppiata” creando così il “Centro Storico” (sito a 4 km dal mare) e il Lido di Jesolo (lungo la costa).

Tra le manifestazioni che si svolgono puntualmente ogni anno vi è il Festival Internazionale Sculture di Sabbia, il Presepe di Sabbia e la Night Marathon (la prima edizione italiana della Maratona notturna si è svolta a Jesolo nel 2007). Da visitare vi sono: un rettilario, il Museo civico di storia naturale, una mostra archeologica; per il divertimento di tutti c’è il parco acquatico “Aqualandia” (con all’interno anche una struttura per bungee jumping), il  Golf club Jesolo (con 900.000 m2 di area verde), NewJesolandia (parco divertimenti con più di 50 attrazioni) e Adventure golf (percorso di minigolf).

 

IL MILAN CAMP a JESOLO LIDO

Il camp conosce da anni un crescente successo, con campisti anche da USA e Dubai, grazie ad uno staff Milan di grande prestigio. Il Supervisore AC Milan per i camp di Jesolo è Pierino Prati, sostenuto dall’esperienza dei tecnici e animatrici Sporeventi. Il Camp inizia la domenica alle 14.00 e si conclude il sabato alle ore 14.00. Agli allenamenti giornalieri si alternano attività ricreative, come il relax e giochi di gruppo in spiaggia e al parco, le visite al rettilario e ai Castelli di Sabbia, e le passeggiate serali lungo l’area pedonale. Durante l’allenamento solitamente i ragazzi vengono divisi in tre gruppi: 7-8 anni, 9-11 anni e 12-16 anni e sono vigilati 24 ore al giorno Tutti i giorni è garantito il servizio di lavaggio del kit sportivo. Al venerdì sera è organizzata la festa di chiusura in cui saranno svolte le premiazioni, presso Piazza Milano e la proiezione di video ed immagini, tale evento vede coinvolti anche i genitori dei ragazzi. Al sabato mattina, dopo i tornei finali, vengono premiati con coppe e medaglie i  giocatori e le squadre che si sono distinti nelle prove individuali e di gruppo.
Il MJC di Jesolo, in altre parole, darà ai ragazzi l’opportunità di mettersi alla prova in allenamento, di trascorrere una settimana al mare in compagnia ed imparare a relazionarsi con i compagni di gioco, divertendosi e giocando a calcio all’insegna dei colori rossoneri.

 

E per i genitori che volessero trascorrere le loro vacanze a Jesolo mentre i figli partecipano al camp di giorno, consigliamo la formula DAY (arrivo del campista alle 9.00 e rientro in famiglia alle 19.00 dopo l’allenamento pomeridiano). I campisti DAY, volendolo, possono aggregarsi al gruppo nei dopo-cena.

 

www.jesolo.it
www.aqualandia.it
www.golfclubjesolo.it
www.turismovenezia.it